31 agosto 2014

Un nuovo gioco D&D per mobile

30 agosto 2014

Winter of the Iron Dwarf - Episodio 52


continua...

18 agosto 2014

Classi imbarazzanti in D&D

Nei suoi 40 anni d'età Dungeons&Dragons ha conosciuto momenti di gloria ed altri di declino che, puntualmente, hanno trovato riflesso nella qualità dei prodotti pubblicati. In particolare, uno dei meccanismi che maggiormente ha saputo dare esiti di involontaria comicità è quello delle Classi di Personaggio. Come svago in questo scorcio di mite estate vale la pena di passare in rassegna alcune fra le più ridicole Classi che, nel corso degli anni, sono comparse sui moduli e/o le riviste ufficiali di D&D. C'è da sbellicarsi!

Il Mendicante
Un Classe di AD&D con Abilità di Classe tipo quella di "Sarto", e di Allineamento obbligatoriamente Caotico. Bah...

L'Eroe Contadino
Un buon esempio della mania di complicare le cose che per un certo periodo tenne banco alla TSR è dato dall'introduzione della Classe dell'Eroe Contadino, che è comunque sempre meglio di quella del Mendicante. Perché un eroe dovrebbe avere delle regole a sé a causa dell'ascendenza contadina, rimane un mistero. Così come sfugge come si possa appieno valorizzare la "contadinità" di un Personaggio. Fra le sue abilità speciali, quella - utilissima - di poter chiamare in aiuto... altri contadini! In pratica l'Eroe Contadino è un Guerriero senza il becco d'un quattrino.

Il Druido Artico
Ci sono davvero un sacco di Druidi diversi nel Complete Druid's Handbook della II edizione di AD&D: Druidi del Deserto, della Giungla, delle Montagne, delle Pianure e delle Paludi... Ma solo uno di loro ha deciso di onorare il suo profondo legame con la natura andando laddove l'unica natura è rappresentata da ghiaccio, pinguini, foche e orsi. Questo temerario è il Druido Artico. Se non altro i suoi Incantesimi basati sul ghiaccio sono carini.

L'Anacoreta
Qui andiamo vigorosamente sul ridicolo. La Classe dell'Anacoreta (un pio asceta solitario) compare su Domains of Dread uno dei supplementi per l'ambientazione orrorifica Ravenloft. In pratica l'Anacoreta è un Chierico o un Mago che perde qualsiasi abilità magica se si allontana da più di 100 iarde dal suo ritiro spirituale! Sarei curioso di conoscere una persona che ha mai giocato questa Classe.

Il Clown
Si... è proprio il Clown. Troviamo questa Classe in City of Gold, un modulo di espansione poco conosciuto (strano eh?) dei Forgotten Realms. La straordinaria caratteristica del Clown è quella di assommare il peggio delle Classi del Ladro e del Bardo. Quindi se volete la capacità di fare capitomboli e salti mortali senza però saper come borseggiare, colpire alle spalle o far valere il vostro Carisma, il Clown è il Personaggio che fa per voi!

L'Impalagoblin
Nel Complete Book of Gnomes and Halflings troviamo l'Impalagoblin: praticamente Mezzuomini con l'attitudine di Gotrek Gurnisson, ma verso goblin e coboldi. Il manuale suggerisce che questo odio viscerale possa essere legato ad una qualche tragedia del passato del Personaggio, il che fa di loro una specie di Batman di D&D, fin quando non ti ricordi che si chiamano Impalagoblin.

Il Dandy
No... non quello di "Romanzo Criminale". Un altro supplemento di Ravenloft, intitolato Masque of Red Death contiene diverse nuove Classi di Personaggio, fra le quali spicca senza dubbio il raffinatissimo Dandy. Il Dandy è un nobile che ha una grande influenza sociale e un sacco di soldi, per il resto bastano un paio di morsi di vampiro per spedirlo all'aldilà. Me lo immagino: «Salve signori. Sono Lord Jonas Arkwood, il Dandy. Per servirvi!».

L'Operaio
Ma, sempre in Red Death puoi anche fare l'Operaio, che praticamente è come il Dandy solo che non hai né i soldi né lo status sociale. Ma se non altro, ti guadagni da vivere col sudore della tua fronte e, soprattutto, non ti fai chiamare "Dandy".

Il Derattizzatore
Il Derattizzatore fa esattamente ciò che il suo nome suggerisce così esplicitamente. Si tratta di una Classe riservata alla Razza dei Nani che è specializzata nell'utilissima funzione di liberare i tunnel delle miniere dalle infestazioni di ratti, blatte, vermi... Il testo del Complete Dwarf ci informa che: «I Derattizzatori fanno parte della Gilda dei Derattizzatori». Mai più un party senza un buon Derattizzatore.

Il Guerriero del Ghetto
Qui scendiamo a livelli davvero infimi. È un'altra Classe specialistica per Nani che nella sua descrizione contiene il seguente testo: «Il Guerriero del Ghetto non dimentica mai le sue umili origini, e per questo prova risentimento verso i Nani di più alto lignaggio. Tuttavia rimane fedele alle sue origini e cerca di migliorare le condizioni della gente del ghetto.». No comment.

Il Bullo della Miniera
Stanchi delle solite vecchie Classi da matusa? Ok, ora si fa sul serio con il Complete Book of Humanoids, forse il fondo toccato dalla TSR nel periodo della sua agonia, quando la qualità del materiale pubblicato era ormai indecente. Signore e signori: ecco il Bullo della Miniera, cioè un Guerriero specializzato nel lavoro in miniera, dove il suo compito è picchiare gli schiavi che si ribellano o che lavorano poco! In D&D si sentiva proprio il bisogno di una simile Classe, un Guerriero penalizzato quando combatte fuori dai sotterranei!

Il Pacifista
No, non è uno scherzo. Si tratta di una Classe specialistica di Druido che sostanzialmente non può uccidere né combattere. Il che in D&D non ha alcun senso. Leggende vogliono che nessun Pacifista sia mai andato oltre il I Livello.

Il Montanaro
Classe specialistica del Complete Book of Rangers: in pratica è uno straccione hillbilly.

Il Paladino del Massacro
Questa Classe della III edizione è oltre il ridicolo. Di allineamento rigidamente Caotico Malvagio, il Paladino del Massacro viene descritto come «Sacro Cavaliere eroico del massacro»; praticamente una roba del genere. La cosa migliore di questa Classe è che il Personaggio perde immediatamente i suoi poteri se non commette su base regolare e frequente atti di pura e atroce malvagità. Questo Personaggio il nome di Paladino del Massacro deve saperselo guadagnare.

Il Druido Urbano
E chiudiamo con questa Classe specialistica di Druidi di D&D 3.5 che celebra la natura... standone il più possibile lontano! Almeno il Druido Artico ogni tanto può incontrare un pinguino o una foca, lui no. Alcuni ritengono che questa Classe sia stata creata per quei giocatori che vogliono fare il Druido senza sapere assolutamente nulla di Druidi, altri che il Druido Urbano sia l'hipster dei Druidi.

13 agosto 2014

Winter of the Iron Dwarf - Episodio 51


continua...

11 agosto 2014

Le Avventure di Conan

A sorreggere ogni grande film c'è una grande colonna sonora. Purtroppo non sempre è vero il contrario: belle colonne sonore corredano a volte film di dubbia qualità. Nell'ambito della filmografia fantasy dedicata alle irsute figure dei barbari abbiamo esempi di entrambi i casi. Che dire, infatti, dell'ottima colonna sonora di Ennio Morricone che accompagna l'osceno Yado (Red Sonja in originale)?

Tutt'altra musica, è il caso di dirlo, è il capolavoro di John Milius Conan il Barbaro, su cui mi sono dilungato in precedenti post. La colonna sonora scritta da Basil Poledouris è un vero capolavoro di musica classica contemporanea. Poledouris attinge con mani sapienti sia da fonti classiche (Wagner e Orff sopra tutti) ma scava anche nella sua cultura musicale mediterranea, proponendo movimenti, ritmi e temi musicali tratti dalle musiche etniche del vicino oriente, dalla Turchia, dalla Grecia e dal bacino del Mediterraneo meridionale.

Quello che non tutti sanno è che Basil Poledouris scrisse molta più musica per Conan il Barbaro di quanta poi ne finì effettivamente sul film e, di conseguenza, sulla colonna sonora originale. Alcune di queste musiche possiamo ascoltarle solo nel film, come sottofondo a scene di minor rilievo; ma ci sono anche cinque movimenti, chiamati The Adventures of Conan che non compaiono nel film né nella colonna sonora. Questi cinque pezzi sono un gioiellino di arte wagneriana, con Poledouris che presenta sia i leitmotiv già introdotti in altri movimenti, sia dei temi nuovi. In origine questi brani avrebbero dovuto accompagnare diverse scene che illustravano le avventure vissute da Conan e Subotai prima di incontrare la bella Valeria ai piedi della Torre del Serpente. Solo parte delle scene vennero effettivamente girate, e l'idea stessa di girarle fu ben presto abbandonata sia per questioni di budget che di durata complessiva del film: consideriamo infatti che nei primi anni '80 la durata media di una pellicola cinematografica era decisamente più breve di quella dei colossal contemporanei come Il Signore degli Anelli di Peter Jackson.

A rimediare a questa perdita per i fan e gli amanti della musica in genere, c'è la Complete Score della colonna sonora: un'edizione che contiene tutta la musica scritta da Poledouris per Conan il Barbaro. Si trova sia in vinile che in CD che in formato digitale mp3 o flac, e io ve ne consiglio caldamente l'ascolto!

08 agosto 2014

Winter of the Iron Dwarf - Episodio 50


continua...

07 agosto 2014

Spunti per avventure

Quando un Narratore decide di scrivere un'avventura di suo pugno, il primo ostacolo che si trova ad affrontare è quello della storia, cioè il filo logico e narrativo che tiene insieme le vicende che verranno proposte ai Giocatori: combattimenti, esplorazione, enigmi...



Ecco quindi qualche spunto old school per confezionare una breve avventura per una serata di gioco o per impostare una vera e propria campagna.

il mistero della miniera
Un forte terremoto ha riaperto la vecchia "Miniera Ululante" ed ora il suo lugubre canto può essere udito anche a miglia di distanza. Quelli che hanno cercato di richiudere l'accesso alla miniera non hanno più fatto ritorno... Gli abitanti di un villaggio nelle vicinanze assoldano i nostri eroi affinché si rechino alla Miniera Ululante per svelarne il mistero e metterla a tacere per sempre.

il salvataggio
La città di Run è finalmente tornata alla pace dopo lunghi anni di guerra contro i clan degli Orchi. Ma ultimamente molti eroi veterani di Run stanno scomparendo, assieme alle loro spoglie di guerra. Chi riuscirà a far luce sulle sparizioni?

la maledizione della luna piena
Dopo aver sconfitto un Lupo Mannaro che minacciava il tranquillo villaggio di Fellstone, i nostri eroi si rendono conto con orrore che la licantropia ha contagiato anche gli abitanti che sono stati feriti dal crudele mostro. L'unica possibilità per debellare l'epidemia è quella di trovare il leggendario Lago di Bronn, presso le cui cascate cresce un'erba magica in grado di curare la malattia.

la minaccia
Un villain sta organizzando gli Orchi dei Monti di Cristallo per farne un'armata da lanciare contro le terre degli Uomini. Gli esploratori hanno riportato notizie che vogliono l'armata accampata sulle propaggini meridionali della catena. Un gruppo di eroi si lancia in una missione suicida per fermare la minaccia.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...